distil-lab, associazione di promozione sociale, nasce nel 2009 dall'idea di un gruppo di giovani di Belfiore. distil-lab è uno spazio reale e virtuale, apolitico, apartitico, aconfessionale.

Archivio per l'argomento: zevio


Goose festival 2011

La quarta edizione del Goose Festival si svolge dal 5 al 7 agosto nel Castello di Zevio, in provincia di Verona. L’evento propone quest’anno un’interessante fotografia del panorama musicale indipendente nazionale, con tre serate caratterizzate da generi musicali abbastanza compatti: il venerdi spazio alle sonorità di ricerca e di contaminazione tra rock ed elettronica, il sabato serata riservata al metal declinato nella sua accezione underground con inaspettati risvolti folk, mentre la domenica è rivolta ai suoni rock più raffinati.

Questo il programma completo delle tre serate

VENERDI 5 AGOSTO

  • Ore 19:00 Inaugurazione dell’esposizione di pittura nel parco, con la presentazione delle opere e degli artisti a cura della dott.ssa Maria Letizia Paiato, collaboratrice alla cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università di Ferrara.
  • Ore 21:30 Matadores, elettronica
  • Ore 22:30 Distanti, punk – Triste
  • Ore 23:30 The death of Anna Karina, noise rock – Unhip Records

SABATO 6 AGOSTO

  • Ore 21:30 Sin Circus, hardcore metal – Valery Records
  • Ore 22:30 Rude Forefathers, swedecore – DysFunction Productions
  • Ore 23:30 Folkstone, metal-folk – Fuel Records

DOMENICA 7 AGOSTO

  • Ore 20:00 Incontro con l’autore: Bernardo Moranduzzo presenta il suo libro Dalla nebbia alle nuvole. In bici verso il Tibet, in cui racconta la sua epica e avventurosa pedalata di 14000 km da Modena al Tibet, fatta con la compagna Marcella Stermieri.
  • Ore 21:30 Le maschere di Clara, rock – Jestrai
  • Ore 22:30 Wora Wora Washington, power electro – Shyrec
  • Ore 23:30 Offlaga Disco Pax, new wave – Santeria

Nel parco del Castello si tengono numerose attività che vanno ad integrare l’offerta culturale del Goose Festival. Un’esposizione di pittura che vede la partecipazione di dieci artisti provenienti da tutto il Veneto, selezionati sulla base dell’originalità nelle linee di ricerca del loro lavoro. Una video zone intitolata Ai confini del Goose, che propone una selezione di cortometraggi del regista ceco Jan Swankmajer, regista di culto che con il suo humor nero e grottesco ha influenzato i film di Tim Burton e Terry Gilliam. Il Reader’s Corner, una zona relax dotata di scaffali con libri e riviste, divani e un punto assistito dedicato al bookcrossing. Una postazione di raccolta di trashware informatico, dove il pubblico potrà portare pezzi di computer usati, con l’obiettivo di riassemblare nuovi pc da donare a realtà bisognose. Installazioni artistiche presenti in tutta l’area del festival e banchetti di associazioni che operano nel settore culturale, umanitario e assistenziale.

Tema conduttore dell’edizione 2011 del Goose Festival è l’ecostenibilità. Grazie ad un dialogo iniziato nel 2010 con il Dipertimento di Ingegneria Meccanica dell’Università degli Studi di Padova, il Goose Festival sarà oggetto di una tesi di laurea triennale in Ingegneria Energetica effettuata sotto la guida della dott.ssa Anna Stoppato, nella quale si calcolerà l’emissione di CO2 prodotta dalla manifestazione, con conseguenti proposte su come poter ridurre l’impatto ambientale. Le dimensioni della manifestazione, infatti, rendono il Goose Festival particolarmente adatto per uno studio complessivo tramite il metodo scientifico del Life Cicle Assessment, regolato a livello internazionale dalle certificazione della serie 14040. Il Goose Festival, per sostenere le tematiche quali la produzione di energia elettrica a partire da fonti rinnovabili, il risparmio energetico e la differenziazione dei rifiuti aderisce al progetto “Ecofeste” promosso dal Consorzio per lo Sviluppo del Basso Veronese (Ente di Bacino VR4). A tale proposito il Goose Festival farà una forte campagna di sensibilizzazione su tali tematiche e promuoverà, tra le altre cose, l’utilizzo di stoviglie e vettovaglie in materiale riciclabile e la stampa su carta con marchio WMF (Well Managed Forest).

Il Goose Festival è organizzato dall’Associazione Helios, con il patrocinio del Comune di Zevio (Assessorato alle Politiche Giovanili) e della Provincia di Verona e rientra nel programma ufficiale di Provincia in Festival.

Il porgramma completo e dettagliato è visibile sul sito ufficiale della manifestazione: www.goosefestival.it

Apertura degli stand gastronomici alle 19:00, inizio concerti alle 21:30. L’ingresso a tutte le serate e a tutte le attività è gratuito. Ampio parcheggio nella piazza antistante.

Goose Festival 2010

Gli amici dell’Associazione culturale Helios di Zevio organizzano la terza edizione del Goose Festival che si svolge dal 6 all’8 agosto nel Castello di Zevio, in provincia di Verona. L’evento propone quest’anno un’interessante fotografia del panorama musicale indipendente nazionale, con tre serate caratterizzate da generi musicali abbastanza compatti: il venerdi spazio alle sonorità di ricerca e di contaminazione tra rock ed elettronica, il sabato serata riservata al metal declinato nella sua accezione più underground, mentre la domenica è rivolta ai suoni rock più raffinati con sfumature cantautoriali.

Questo il programma completo delle tre serate:

VENERDI 6 AGOSTO

Ore 19:00 Inaugurazione dell’esposizione Le Arti del Castello, con la presentazione delle opere e degli artisti a cura della critica d’arte Elena Golfetto.
Ore 21:30 Patush (Verona), strumentale
Ore 22:30 Schiele (Vicenza), psycho noise – Scvriveremale
Ore 23:30 Appaloosa (Livorno), math rock/funk – Urtovox

SABATO 7 AGOSTO

Ore 17:00 Apertura dello spazio L’Angolo del Lupo, dedicato ai giochi in scatola e ad altre sorprese ludiche.
Ore 21:30 Eat Me Clown (Treviso), thrash-core, UK Division
Ore 22:30 Corroosion (Torino), death-core, Rising Records
Ore 23:30 Node (Milano), death metal, Scarlet Records

DOMENICA 8 AGOSTO

Ore 18:00 Incontro con la giovane scrittrice veronese Jennifer Bertasini che presenta il suo recente romanzo Mandorle e Arance (Albatros Edizioni, 2010), nel parco del Castello.
Ore 21:30 Antenna Trash (Verona), new wave/funk
Ore 22:30 Intercity (Brescia), rock crepuscolare, Intervista Music
Ore 23:30 …A Toys Orchestra (Salerno), psychedelic pop, Urtovox

Nel parco del Castello si apre un nuovo grande spazio dove sono concetrate diverse attività culturali che vanno ad integrare l’offerta del Goose Festival. Un’esposizione di pittura intitolata Le Arti del Castello, che vede la partecipazione di otto artisti provenienti da Veneto e Lombardia, selezionati sulla base dell’originalità nelle linee di ricerca del loro lavoro. Una video zone intitolata Ai confini del Goose, che propone una selezione di cortometraggi americani di fantascienza. Il Reader’s Corner, una zona relax dotata di scaffali con libri e riviste, divani e un punto assistito dedicato al bookcrossing: domenica 8 agosto alle ore 18:00 incontro con la scrittrice Jennifer Bertasini.

Apertura degli stand gastronomici alle 19:00, inizio concerti alle 21:30. L’ingresso a tutte le serate è gratuito. Ampio parcheggio nella piazza antistante.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale: www.goosefestival.it